Informazioni sul corso

Il corso di formazione di Operatore socio-sanitario (OSS) è definito dall’Accordo sancito dalla Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 22 febbraio 2001 tra il Ministro della Sanità, il Ministro della Solidarietà, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano.

L’Operatore Socio-Sanitario (OSS), a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine del corso di formazione professionale regionale, svolge attività indirizzate a soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto sia sociale sia sanitario, in servizi di tipo socio-assistenziale e socio sanitario, residenziali o semiresidenziali, in ambiente ospedaliero e a domicilio dell’utente. L’operatore sociosanitario (OSS) svolge la sua attività in collaborazione con gli altri operatori professionali preposti all’assistenza sanitaria e a quella sociale, secondo il criterio del lavoro multi-professionale.

OSS-1
OSS 2

Di seguito, le Strutture Sanitarie convenzionate con “Il SESTANTE – APS” dove è possibile svolgere l’attività di tirocinio per i corsi di formazione di OSS e 3° S:

– Ospedale Cardinale G. Panico – Tricase (LE)

– RSA Epifanio Coletta – Presicce Acquarica (LE)

– Società Cooperativa Sociale Libellula – Tricase (LE)

– Serenity S.r.l. – Ruggiano di Salve (LE)

Al corso è consentito l’accesso agli operatori socioassistenziali già in possesso del relativo attestato di qualifica (OSA) il cui percorso formativo avrà la durata di 600 ore, 360 ore di teoria e 240 ore di tirocinio.

Competenze da acquisire:

  1. CURA DEI BISOGNI PRIMARI DELLA PERSONA:
  • Tecniche di igiene e sicurezza negli ambienti di vita e cura dell’assistito
  • Strumenti e tecniche per l’igiene personale e la vestizione
  • Strumenti e tecniche per l’alzata, il trasferimento, la deambulazione
  • Principi della dietoterapia ed igiene degli alimenti
  • Strumenti e tecniche per l’assistenza nell’assunzione dei cibi
  • Procedure igienico-sanitarie per la composizione e il trasporto della persona in caso di decesso
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza
  • Sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
  1. ASSISTENZA ALLA SALUTE DELLA PERSONA:
  • Caratteristiche degli interventi assistenziali rivolti alla persona, in rapporto a particolari situazioni di vita e tipologia dell’utenza
  • Metodologia del lavoro sociale e sanitario
  • Metodi e tecniche dell’assistenza sociale
  • Tecniche di igiene e sicurezza negli ambienti di vita e cura dell’assistito
  • Caratteristiche e sintomi rilevanti nelle principali patologie fisiche e neurologiche
  • Principali protocolli e piani di assistenza, anche individualizzati e loro utilizzo
  • Tecniche e protocolli di intervento e primo soccorso
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
  1. ADATTAMENTO DOMESTICO-AMBIENTALE:
  • Tecniche di igiene e sicurezza negli ambienti di vita e di cura dell’assistito
  • Principali riferimenti legislativi e normativi per l’attività di cura e di assistenza
  • Tecniche e procedure per la sterilizzazione e decontaminazione degli strumentari e dei presidi sanitari
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione vigente in materia di sicurezza
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
  1. PROMOZIONE DEL BENESSERE PSICOLOGICO E RELAZIONALE DELLA PERSONA:
  • Elementi di Psicologia
  • Elementi di Sociologia
  • Aspetti psico-relazionali ed interventi assistenziali in rapporto alla specificità dell’utenza
  • Principali tipologie di utenza e problematiche di servizio
  • Principali tecniche di animazione individuale e di gruppo
  • Tecniche comunicative e relazionali, in rapporto alle diverse condizioni di malattia/disagio e dipendenza, con particolare riferimento alle situazioni di demenza
  • Principi comuni e aspetti applicativi della legislazione in materia di sicurezza
  • La sicurezza sul lavoro: regole e modalità di comportamento (generali e specifiche)
  1. SUPPORTO ALL’ORGANIZZAZIONE ED ALLO SVILUPPO DEL SERVIZIO:
  • Elementi di diritto del lavoro
  • Elementi di legislazione nazionale e regionale a contenuto socio-assistenziale e previdenziale
  • Elementi di legislazione sanitaria e organizzazione dei servizi (normativa specifica OSS)
  • Elementi di Etica e deontologia
  • Struttura dei sistemi socio-assistenziali e delle reti dei servizi
  • Modelli organizzativi del servizio
  • Strumenti per la registrazione e la trasmissione di informazioni
Programma didattico

Elementi di legislazione nazionale e regionale a contenuto socio – assistenziale e previdenziale

Elementi di legislazione sanitaria e organizzazione dei servizi (normativa specifica OSS)

Elementi di diritto del lavoro e il rapporto di dipendenza

D.lgs. 81/2008

Elementi di etica e deontologia

Elementi di psicologia e sociologia

Aspetti psico-relazionali in rapporto alla specificità dell’utenza

Interventi assistenziali in rapporto alla specificità dell’utenza

Elementi di informatica di base

Modulo professionalizzante:

Elementi di igiene

Igiene dell’ambiente e comfort alberghiero

Disposizioni generali in materia di protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori

Interventi assistenziali alla persona in rapporto a particolari situazioni di vita

Interventi assistenziali rivolti alla persona in rapporto a particolari tipologie di utenza

Favorire e sostenere le dinamiche relazionali ed il benessere psicologico

Metodologie del lavoro sociale

Metodologie del lavoro sanitario

Requisiti d’accesso

Al corso per Oss è consentito l’accesso a coloro che hanno assolto l’obbligo scolastico e compiuto il 17° anno di età. Al corso è altresì consentito l’accesso agli operatori socioassistenziali già in possesso del relativo attestato di qualifica (OSA) il cui percorso formativo avrà la durata di 500 ore di teoria e tirocinio.

Attestato/durata del corso

Attestato: il superamento dell’esame finale comporta il rilascio dell’Attestato di Qualifica Professionale di Operatore Socio Sanitario riconosciuto dalla Regione Lazio e valido a livello Nazionale ed Europeo (anche per concorsi pubblici) ai sensi del D.lgs. 13/13 (già L. 845/78).
Durata complessiva: il corso di operatore socio – sanitario ha una durata di 1.ooo ore (550 ore di teoria ed esercitazioni pratiche + 450 ore di tirocinio).
Al corso è consentito l’accesso agli operatori socioassistenziali già in possesso del relativo attestato di qualifica (OSA) il cui percorso formativo avrà la durata di 600 ore, 360 ore di teoria e 240 ore di tirocinio.